logo partito

Forza Italia

Candidato per:

Camera dei Deputati

Regione:

Liguria

Collegio:

Imperia - Sanremo

SCARICA PROGRAMMA download
Social
Giornalista

Giorgio Mulè

Nato a Caltanissetta il 25 aprile 1968, inizia la sua carriera giornalistica a
Palermo nel 1988 come vincitore della borsa di studio “Antonella De Stefani”
per l’avviamento alla professione. Si trasferisce a New York dove completa la
sua formazione presso il quotidiano in lingua italiana Il Progresso
Italioamericano.
Rientra in Italia nel 1989 e viene assunto al Giornale di Sicilia di Palermo.
Qui si occupa di cronaca nera e giudiziaria. Firma articoli e inchieste sui fatti
più eclatanti di quegli anni contrassegnati da numerosi episodi che segnano
la storia d’Italia. Collabora con diversi programmi della Rai e avvia la
corispondenza con il Giornale di Milano. Negli stessi anni è ospite e
opinionista della Bbc e collabora alla realizzazione di un libro con Time Inc.
Usa.
Nel settembre del 1992 passa alla redazione romana de Il Giornale, allora
diretto da Indro Montanelli. Per il quotidiano milanese segue da inviato le
vicende più scottanti nel meridione ed è autore di numerosi scoop.
Nel 1996 Vittorio Feltri gli affida la guida la neonata cronaca di Roma de il
Giornale e, successivamente, la responsabilità della redazione romana.
Nel 1998 viene assunto a Panorama dove scrive di attualità come inviato.
Con gli anni guadagna rapidamente responsabilità presso il newsmagazine
fino a ricoprire la carica di vicedirettore esecutivo.
Nel 2004 viene quindi nominato direttore di Economy, il business magazine
Mondadori. Sotto la sua direzione, il settimanale conosce una fase di crescita
tumultuosa diventando in breve tempo il magazine del settore più letto in
Italia.
Nel 2006 assume l’incarico di direttore di Videonews, la struttura Mediaset
che cura i programmi di approfondimento giornalistico su Canale5, Rete4 e
Italia1. In questi anni si segnala per la capacità di innovazione nel linguaggio
e nella proposta raccogliendo risultati eccellenti. Per questi motivi, nel 2007,
Mediaset gli affida la direzione di Studio Aperto, il telegiornale di Italia 1. A
performance straordinarie di audience (record storico di share medio del Tg)
accompagna l’invenzione di format – come “Cotto e mangiato” – che
diventeranno un caso editoriale. Suoi anche programmi di successo in quegli
anni come Tutto in 1 notte; Rewind; Borders e Live.
Dal 1º settembre 2009 torna a Panorama in qualità di direttore e dirige
anche i periodici Icon e Icon design. Negli anni che segnano la carta
stampata per una crisi profonda, reagisce innovando nel profondo il
newsmagazine. Nel 2014 lancia “Panorama d’Italia”: un ambizioso progetto
volto a promuovere le eccellenze del territorio italiano attraverso un viaggio
in 10 tappe. Il progetto segna l’evoluzione definitiva di Panorama da
newsmagazine a brandmagazine e raccoglie il plauso convinto del Presidente
della Repubblica, Sergio Mattarella, che in più occasioni ne sottolinea in
significato. “Panorama d’Italia” è alla sua quarta edizione e sarà
protagonista anche a New York con This is Italy.
E’ docente di Teorie e Tecniche della Comunicazione presso l’Universitas
Mercatorum e l’Università Telematica Pegaso ed è direttore del Master di
Giornalismo e Comunicazione presso lo stesso ateneo.

 

Fonte: http://www.unimercatorum.it/public/uploads/docs/docenti/Mul-Giorgio_787037707.pdf

Sei un candidato alle elezioni politiche?


Pubblica la tua pagina personale sul nostro sito.


Crea ora!